Per un SI più convinto

 Sono stata invitata ad esprimere qualche riflessione sull’esperienza fatta a Caprarola durante le nostre vacanze dello spirito. Non vorrei essere banale, ma la parola che mi viene spontanea è “meravigliosa”. Tanti segni della presenza di Dio per noi e con noi. Che bello, solo per caso, per una dimenticanza dei nostri organizzatori, il Signore ci ha condotti in questo monastero bellissimo, immerso nella natura con un panorama stupendo che potevamo godere ed osservare a nostro piacere. Già dal nostro arrivo in questo luogo ho sentito dentro di me una gioia e una voglia di inserirmi nel gruppo senza paura superando la mia naturale difficoltà a queste esperienze. È stato bello vivere alcuni giorni accanto ai fratelli che il Signore mi ha fatto incontrare, ho goduto molto i primi giorni in un piccolo gruppo piacevole e bene amalgamato, ma sono stata bene anche quando siamo diventati parecchi; ho vissuto l’esperienza di vivere in una grande famiglia in cui ognuno ha potuto sperimentare l’accoglienza, la tolleranza e l’amore. Ho avuto l’occasione di conoscere più profondamente i fratelli che già incontravo nella nostra comunità e di conoscerne altri che mi hanno lasciato un dolce ricordo. Ringrazio il Signore per il dono di voi missionarie che ci avete affiancato e guidati con il vostro affetto e la vostra competenza in questo cammino, e per la compagnia dei genitori di Berta, Jesus e Berta, con il racconto della loro esperienza di vita, mi hanno dato una commovente testimonianza di un cammino di fede convinta. Non è per molti poter fare le loro scelte, ma la loro semplicità ed il loro coraggio mi hanno commosso come esempio di Dio che li ha scelti per dare speranza a tutti coloro che hanno la fortuna di incontrarli.
Un grazie a tutti i fratelli che hanno condiviso questo cammino verso una fede più profonda ma ringrazio soprattutto il Signore che ha voluto per me questa bella esperienza

Rosa

Commenti

Post popolari in questo blog

Diario in situazione di guerra (2)

“Dio vi ama così come siete. Non abbiate paura”

Andiamo in missione in Perù!