Impegnarci insieme nella cura della casa comune


 “Sorelle, abbiamo una proposta di missione. Ci piacerebbe fare qualcosa che abbia a che fare con l'ecologia: piantare alberi...”. Questa proposta dei giovani di Dapaong era la stessa che lo Spirito Santo ci aveva sussurrato: poter impegnarci insieme nella cura della nostra Casa Comune.

Così, in poche settimane abbiamo preparato una missione con un amico, Paul, ingegnere agricolo. Abbiamo trovato piantine di alberi, abbiamo convocato i giovani e siamo andati nel campo del Centro Missionario. I ragazzi sono arrivati numerosi. La giornata di missione ecologica l'abbiamo iniziata piantando gli alberelli, poi abbiamo pregato davanti a quello che avevamo piantato e poi abbiamo fatto una riflessione su "l'ecologia e l'educazione". Dio ci ha fatto questo regalo di partecipare nella sua Opera maestra: la Creazione.

Florence, che era con noi, ci diceva: “Dopo aver piantato gli alberi, ho sentito dentro di me una piccola voce che mi diceva: “Florence, sai che oggi mi hai dato vita?” Ho capito che era il Signore che mi parlava e ho sentito che il mio cuore si riempiva di gioia, una gioia che non avevo mai sperimentato, e che nessuno mi può rubare. Questa gioia mi accompagna e mi motiva perché ho compreso che il Signore c'è, è con noi nei momenti in cui ci diamo a fondo. Quest'esperienza mi ha fatto crescere nell'amore e nella disponibilità verso coloro che mi circondano.”

Paul ci ha spiegato come dovevamos piantare gli alberi: “bisogna trattare la pianta come un bebè, con attenzione. Attorno alla pianta bisogna pulire bene il terreno e mettere paglia per far sì che si conservi meglio l'umidità nella terra”. Gladis ci racconta come questo l'ha aiutata ad essere attenta alla creazione ed agli altri: “Dio ha lavorato molto per questa terra. Anche gli uomini siamo parte della sua Creazione. Siamo noi che dobbiamo prenderci cura della natura e di ogni creatura. Così come Lui si prende cura di noi, noi dobbiamo prenderci cura della creazione. Il sistema ecologico ha bisogno del nostro aiuto. In questo modo partecipiamo nella creazione di Dio, siamo co-creatori con Lui.

Collaboriamo con la creazione non in una giornata speciale ma nella vita quotidiana. Averlo fatto insieme ci ha aiutati a rendere concreto il nostro impegno per la casa comune. Per questo, e affinchè anche altri si lancino, sicuramente ci sarà una seconda missione ecologica.

María Leao





Commenti

Post popolari in questo blog

Diario in situazione di guerra (2)

“Dio vi ama così come siete. Non abbiate paura”

Andiamo in missione in Perù!