LA FORZA EVANGELIZZATRICE DEI LAICI


 La Chiesa di oggi ha altri protagonisti, che non sono sacerdoti o suore, ma laici che hanno lasciato entrare Dio nella loro vita. Trasmettono Dio nelle loro realtà concrete di lavoro e famiglia. Il loro messaggio e la loro testimonianza illuminano e incoraggiano coloro che li ascoltano perché si identificano con le loro stesse sfide e circostanze.

L'ho sperimentato in una delle mie visite a Salto de las Rosas - San Rafael. In questo luogo non ci sono missionarie consacrate, ma c'è un gruppo di laici che vivono con tutte le loro forze la missione di annunciare il Vangelo con la loro vita e le loro parole ovunque si trovino.

È il caso di Cynthia, una giovane donna che fa parte dei Servitori Laici della nostra comunità. Cerca di vivere il Vangelo ogni giorno nella scuola dove lavora, nel suo paese, con i suoi amici e nella parrocchia a cui appartiene. Conosce la comunità da anni. Ciò che l'ha attratta di più è stato vedere il Vangelo vivo in persone del mondo di oggi e la profonda gioia nel viverlo. Da allora, è stata attratta da Gesù e dal desiderio di raggiungere molte famiglie che hanno bisogno della presenza di Dio e della potenza della sua risurrezione in mezzo alle situazioni complicate in cui vivono.

Le difficoltà ci sono sempre, sì! Ma la fede rinnova la forza e il cuore per continuare. Ecco perché i momenti in cui ci si riunisce in comunità per pregare insieme e condividere la fede e la vita sono fondamentali. Ci fanno rivivere cosa significa che Gesù dà la sua vita affinché ognuno possa vivere, felicemente e con forza, il sogno che porta nel cuore.

Il mese scorso abbiamo avuto un incontro organizzato dai laici della nostra comunità. Bambini, giovani e adulti provenienti da diverse zone del Gran Buenos Aires si sono incontrati presso la Casa di spiritualità della diocesi di Moreno e hanno trascorso una giornata celebrando la fede. La forza della fede di questi servitori laici toccava il cuore perché parlavano con speranza e con la certezza dell'amore di Dio, partendo dalle stesse difficoltà delle persone che partecipavano: la loro vita quotidiana, la sfida dell'adolescenza dei loro figli...

"Oggi è successo qualcosa, mi sento diverso, ascolto in modo diverso e guardo gli altri in modo diverso", ha detto un padre di famiglia trentottenne della diocesi di Moreno al termine di questa condivisione. È di incalcolabile valore che le famiglie annuncino il Vangelo partendo dalla loro concreta situazione familiare e lavorativa, e lo abbiamo visto in questa giornata.

Avanti famiglie, l'evangelizzazione delle case dipende da voi!


Alicia Nieto



Commenti

Post popolari in questo blog

Diario in situazione di guerra (2)

“Dio vi ama così come siete. Non abbiate paura”

Andiamo in missione in Perù!