Può succedere a te


Sapevi che le domande più cercate su Google dai giovani sono: "Come fa una donna a diventare suora? Cosa fa una suora tutto il giorno?". E a te, qual è la prima parola che ti viene in mente quando pensi a una suora? Noiose, tristi, frustrate e molte altre. Potresti anche chiederti: Di cosa vivono? Hai mai pensato che può succedere a te?

In questi articoli risponderemo a queste e ad altre domande, non da un punto di vista teorico, ma raccontandovi le nostre esperienze di vita. Come siamo diventati missionarie e missionari, cosa facciamo tutto il giorno, cosa mangiamo, di che viviamo, a cosa ci dedichiamo, e perché abbiamo lasciato tutto quello che avevamo.

Vi racconto la mia testimonianza in "breve":

"Mi chiamo Ana Palma, sono la seconda di quattro fratelli. Vivo nelle Filippine e sono missionaria da trent'anni. Sì, trent'anni, è un periodo lungo.

Ho studiato Scienze Fisiche all'Università di Granada. Ho lavorato per un anno come insegnante di matematica alla scuola delle Adoratrici di Guadalajara e dopo aver superato il concorso per insegnare nella scuola secondaria pubblica ho lasciato tutto per diventare missionaria.

Cosa mi è successo, pensi che abbia perso la testa? Beh, un po' sì. È stato tutto frutto di un INCONTRO. Ci sono incontri che ti cambiano la vita e ti lasciano un sapore di grande gioia. Io credo in Gesù di Nazareth, che è vivo e continua a essere presente in mezzo a noi. In un momento di preghiera personale, nel mio cuore ho sentito l'amore di Dio per me. Egli ha dato la sua vita per ciascuno di noi e anche per me. Questo amore, molto più grande di quello dei miei genitori, del mio ragazzo, è stato quello che mi ha spinto a dare anch'io tutto per Lui.

Come dice il proverbio: "L'amore si paga con l'amore". Così ho deciso di lasciare tutto, compreso il mio posto fisso, per andare in missione a far conoscere questa Persona che è Gesù di Nazareth e che l'incontro con Lui cambia la vita. Da una persona egoista ti trasforma in una persona generosa, da una persona timida in una estroversa, da una persona che non ha un senso ti dà la forza di fare molti progetti, e così via. E così, ancora oggi, sono felice della mia vocazione e della mia missione.

Vi invito a lasciare le vostre domande nella chat e vi risponderemo.


Ana Palma SEMD Filippine



Commenti

Post popolari in questo blog

C'è più gioia nel dare che nel ricevere

Diario in situazione di guerra (2)

“Dio vi ama così come siete. Non abbiate paura”